Fondazione Gerardino Romano
Mercoledì 8 gennaio, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, presso la sede sociale di Piazzetta G. Romano 15, Telese Terme (BN), accoglie il dott. Luigi Crimaco. All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, si parlerà di “Roma, gli Aurunci e la fondazione di Minturnae e Sinuessa”. L’ospite racconterà di un viaggio attraverso il tempo della Campania settentrionale, tra storia ed archeologia, partendo dal 314 a.C., l’anno della distruzione del popolo degli Aurunci da parte delle legioni romane. Il percorso si snoderà attraverso le vicende che riguardarono la fondazione delle prime colonie romane nella regione, del loro sviluppo nella compagine dell’impero e della loro scomparsa, che coincise con l’avvento dell’Alto Medioevo. La storia sociale e la storia economica di numerose città romane, tra le quali Sinuessa e Minturnae, non diversamente da molte altre del Mediterraneo antico, si intrecciarono tra loro, anche grazie alle vicende di alcuni vini campani e laziali, in particolare del Falernum, il primo “gran Cru” creato dall’uomo. Il nome di questo antico vitigno, da sempre sinonimo di qualità, è giunto indenne fino ai nostri giorni.
Tutti i video relativi agli incontri settimanali sono visibili sul sito della Fondazione (www.fondazioneromano.it) nella Sezione “Mercoledì culturali”.
Luigi Crimaco, dirige il Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” della città di Mondragone. Ha ricoperto ruoli di rilievo internazionale, effettuando scavi e ricerche archeologiche in varie regioni d’Italia. Attualmente dirige una missione di scavo sul castello medievale “Rocca Montis Dragonis”, un vasto complesso archeologico fortificato con all’interno due villaggi, chiese affrescate e il Palacium del feudatario.