Provincia
Benevento
Sindaco
Rocco Armando (lista civica) dal 30/03/10
Altitudine
376 m. s.l.m.
Superficie
22,2 km2
Abitanti
2.634 (dato Istat 31/12/10)
Densità per Km2
118,65 ab./km2
Frazioni
Cubante, Li Mai, Piano Casiello, Piano Rose
Comuni confinanti
Apice, Pietradefusi (AV), San Giorgio del Sannio, San Nazzaro, Venticano (AV)
Cod. postale
82018
Prefisso
0824
Codice ISTAT
062012
Cod. catastale
B444
Sito web
Nome abitanti
Calvesi
Patrono
San Gerardo Maiella
Giorno festivo
16 ottobre
Monumenti e luoghi di interesse
Palazzo Federico II (detto Casino del Principe), Ponte Piano (noto come Ponte Rotto), Portone Mirra
Chiese ed altri edifici religiosi
Chiesa San Gerardo Maiella, Cappella Santa Maria di Costantinopoli, Chiesa San Pio da Pietralcina
Etimologia
Secondo alcuni il nome deriva dall'aggettivo latino calvus, ossia spoglio, riferito ad un luogo disboscato. Secondo altri, proviene dal nome latino Calvus a cui è stato aggiunto, nel tempo, il suffisso -anus che indica la proprietà.
Geografia fisica
 Sorge lungo il medio Calore, alla sinistra del fiume Sabato, nel Sannio.
Storia
Nel territorio di Calvi, vi è una località detta il Cubante o Covante, in cui si vuole sia stato il confine nord dell'agro taurisino, conquistato dai romani, e dove più tardi, vi sarebbe stata trapiantata, dal console Publio Cornelio Scipione una colonia di Liguri da lui detti Corneliani. Per il Cubante passava la via Appia Antica che andava ad Eclano odierna Mirabella Eclano, e fu sempre un luogo di accampamenti. In questi luoghi ci sarebbe stata una battaglia fra Tiberio Sempronio Gracco ed il generale Annone, che vide la vittoria del primo, e successivamente sempre contro il generale Annone, un'altra battaglia ad opera del Console Quinto Fulvio Flacco, che vide una nuova disfatta del generale Annone. Nel medioevo nell' anno 1129, vi si accampò Ruggero II di Sicilia detto il Normanno contro Benevento, incontratovi da Papa Onorio III.
Nel 1137 si fermarono l'imperatore Rotario III del Sacro Romano Impero con Innocenzo II e con l'imperatrice Florida, nel 1194 anno della sua morte re Tancredi di Sicilia; nel 1229 l'esercito pontificio contro Federico II; nel 1407 Ladislao I d’Angiò re di Napoli contro gli Aragonesi; ed infine nel 1437 gli Angioini capitanati dal patriarca Giovanni Maria Vitelleschi, che vi sconfisse gli Aragonesi di Alfonso V d’Aragona. Antichità: nel Cubante ruderi di acquedotti romani ed altre anticaglie. Dominio feudale Sotto i Normanni fu posseduto dai Militi di Montefusco, poi passò ai Sus, e, per estinzione di linea, alla Regia Corte, diventando una terra demaniale. Il Cubante, dopo il 1799, passò ai Ruffo, i quali lo possedettero fino agli inizi del XX secolo, ma prima fu sempre feudo di S.Sofia di Benevento e si chiamava anche Feudo di S. Donato. Fino alla metà del XX secolo (1958) formava un sol Comune con San Nazzaro, denominato San Nazzaro Calvi fino al 1949 e dal 1949 al 1958 Calvi San Nazzaro.
Eventi
Festa di San Fortunato (12 luglio)
Festa dell’Aria (luglio – agosto): spettacoli di pattuglie acrobatiche di aeroclub nazionali ed equipaggi delle Forze Armate, paracadutisti, aeromodellisti, mongolfiere, voli turistici dimostrativi.
Sagra della “Padellaccia” (luglio – agosto): piatti tipici e spettacoli.
Sagra dello “Spezzatino del Fornillo” (luglio – agosto): in località Fornillo, degustazione di prodotti enogastronomici e spettacoli.
Estate Calvese (agosto): giochi, teatro, ballo liscio, cinema all’aperto e passeggiate ecologiche.
Canto Città di Calvi (settembre): manifestazione canora alla quale sono abbinati il Premio “Federico II in terra di Padre Pio” ed il concorso di bellezza “Bellezza Sannita”.
Festa di San Gerardo Maiella (16 ottobre)