logo benevento calcio
Dopo l’ennesima prova incolore, in quel di Pagani, il Benevento per la seconda giornata di ritorno di campionato, affronterà il Grosseto.
I maremmani, dopo la retrocessione dalla serie B, stanno disputando un campionato anonimo, e forse rappresentano una delle formazioni che finora ha deluso le aspettative sia dei supporters che degli addetti ai lavori.
Il Grosseto, si presenta nel Sannio, con una classifica che parla di 22 punti conquistati e una decima posizione.
All’andata, il match terminò 1-1, e fu in tale occasione che iniziarono le prime avvisaglie di un’annata non ricca di soddisfazioni per i “giallorossi”. I marcatori furono Giovio per i maremmani e Di Deo, al primo goal con la nuova casacca sannita.
Il cammino dei toscani in trasferta, è costituito da 8 macth, suddivisi in 3 vittorie, 3 sconfitte e 2 pareggi, evidente dunque che è un cammino altalenante, dove spiccano la sconfitta alla prima giornata nel derby con il Pontedera perso per 5-2 e la vittoria per 1-0 a Gubbio. In merito a questa vittoria ci piace ricordare le affermazioni di mister Carboni, una settimana dopo il nostro incontro in terra umbra, che profetico ebbe a dire, “Gubbio è un campo ostico, pochi saranno i trionfatori…” (gufata al Grosseto da Striscia La Notizia!!).
La formazione toscana, comunque è un avversario insidioso, la cui guida tecnica affidata a Cuoghi esonerato e poi a Cuccureddu, ha lavorato molto sulla solidità difensiva, come dimostra lo score dei goal subiti, mentre la nota dolente e un attacco poco prolifico con appena 16 realizzazioni, ma visto che Gennaio è tempo di acquisti, la dirigenza, sta cercando elementi capaci sotto quest’ultimo aspetto.
Hanno lasciato la toscana, l’esperto centrocampista Del Vecchio per rescissione, l’attaccante Moltalto e tra non molto anche il difensore Di Cuonzo, non contento di questa nuova esperienza (che radio mercato lo darebbe prossimo alle pendici della dormiente), mentre per quanto riguarda gli arrivi, i rumors parlano dell’ingaggio di un ex giallorosso Cejas, reduce da due campionati vinti con Terni e Latina e di un altro ex l’attaccante Marotta.
Sarà anche la giornata degli ex, in casa toscana milita Giovanni Formiconi (difensore), mentre in casa giallorossa, Som.
Domenica, occorre vincere, e prendersi i tre punti, per continuare la rincorsa ai play off, in maniera tale da consentire alla dirigenza giallorossa di intervenire nel mercato di riparazione, in maniera oculata e prendere elementi funzionali al sistema di gioco del mister.