Logo cgil
"Il mio plauso ai Sindaci dei Comuni di Airola, Bonea, Montesarchio, Pannarano, Roccabascerana, Rotondi, San Martino Valle Caudina, per aver intrapreso con decisione e con lungimiranza la strada dell'Unione dei Comuni, che risulta essere, non solo un percorso virtuoso, sostanzialmente ed operativamente il nuovo soggetto istituzionale che rappresenta ed organizza sul territorio le istanze ed i bisogni dei cittadini, sia dal punto di vista amministrativo che per quanto attiene il significato del profilo politico nel senso più ampio.
E' un aspetto innovativo ed efficace, quale strumento per ottimizzare i costi, soprattutto per concordare convergenti interessi di crescita e di sviluppo in termini più generali.
L'indicazione prescrittiva dello Stato, concede facoltà di proroga per l'accorpamento di taluni servizi entro il 30 giugno 2014, mentre entro il 31 dicembre 2014 dovranno essere accorpati tutti i servizi.
In questa nuova dimensione, si avvia un nuovo metodo di confronto (in parte da noi già avviato tempo fa), per continuare ad insistere sulla necessità di stabilire una visione d'insieme e quindi una progettazione condivisa da parte dell' unione dei Comuni sui diversi temi che interessano le comunità, ad esempio legalità e sicurezza, servizi alle persone, bilanci partecipati, piani urbanistici, trasporti pubblici locali, tutela e valorizzazione delle risorse culturali ed ambientali, ecc. D'altronde, si può immaginare che in proposito sarà più facile e produttivo discutere di problematiche che riguardano lo sviluppo e l' occupazione nel territorio!
La Valle Caudina è un' area, molto importante, omogenea dal punto di vista storico e culturale!
Io penso che l'ideale sarebbe costituire una Unione dei Comuni che comprenda tutti i Comuni della Valle Caudina che sono una quindicina.
Dico, adesso, che quanto è stato fatto finora è comunque un passo giusto, nella direzione auspicata e che pur tuttavia, sia pure parziale per quanto dicevo prima, può essere modello di riferimento per un'aggregazione più essenziale e vasta (con maggiore velocità di realizzazione) perché come sindacato, già nei momenti dell' Associazione Città Caudina, siamo stati presenti attivamente con proposte su questa opzione e ci siamo confrontati spesso nel merito di tale opportunità da conseguire, nonostante le varie difficoltà riscontrate durante il cammino svolto.
Adesso, soddisfatto per questo apprezzabile primo risultato, dico che dobbiamo sforzarci tutti, nell'impegno quotidiano, nel perseguire l' obiettivo di efficace gestione associata ed unificata di servizi e di quant' altro corrisponde al miglioramento delle condizioni economiche e sociali della gente". Lo afferma in una nota Mimmo Giugliano, coordinatore Cgil Valle Caudina.