Caianello Benevento
La strada statale 372 Caianello-Benevento, meglio conosciuta col nome di Telesina, verrà ampliata. A comunicare per prima la notizia in questi giorni è stato il ministro per le politiche agricole e forestali Nunzia De Girolamo. «Abbiamo raggiunto un risultato eccezionale grazie alla sinergia con il ministro Lupi e la commissione Bilancio della Camera. Il Sannio ha ottenuto un riconoscimento senza precedenti che consentirà di avviare quanto prima i cantieri», le prime parole raggianti del ministro. Con la recente legge di stabilità, le risorse sono passate dai 200 milioni esistenti agli attuali 456. Una somma di tutto rispetto per ampliare una strada importante che collega in poco tempo le provincie di Caserta e Benevento e soprattutto permette di raggiungere l'A1 agevolmente dal beneventano. Con il «Decreto del Fare» fu approvato, in estate, un emendamento, proposto da Francesco Boccia e Francesco Paolo Sisto, che destinava esclusivamente alla superstrada le risorse già assegnate con delibera Cipe numero 100 del 2006 e quelle a valere sul Fondo per le aree sottoutilizzate assegnate con delibera Cipe numero 62 del 2011 relativa al Piano sud, precisando che la mancata approvazione delle proposte determinava l'annullamento della procedura avviata e la revoca dei promotori. In sostanza, le risorse erano sottratte alla Termoli-San Vittore e assegnate alla Caianello-Benevento e il promotore, Net Engineering Spa, sarebbe decaduto se non fosse stato approvato il progetto preliminare al Cipe entro 90 giorni dall'entrata in vigore della legge (9 agosto). Il Senato, con la legge di stabilità, approva un emendamento di Roberto Ruta (Pd) che riassegna le risorse anche alla Termoli-San Vittore. Dopo un batti e ribatti alla Camera, le modifiche vengono accolte e le risorse tornano esclusivamente alla Telesina e, alla fine, anche al Molise con i fondi disponibili per la Termoli-San Vittore del Fondo Revoche. Nunzia De Girolamo, entusiasta, afferma che «bisognerà revocare, in virtù della legge del Fare, il promotore e avviare subito, con le risorse disponibili, una gara d'appalto per l'affidamento dei lavori. Il mio obiettivo è definire il tutto entro il 2014». L'ampliamento della Telesina, nella logica del ministro De Girolamo e non solo, è di vitale importanza sia per migliorare ancora di più i vari collegamenti inizialmente elencati, visto che l'arteria ha fatto registrare un aumento del traffico negli ultimi 10 anni in modo esponenziale, sia per fare uscire soprattutto la provincia di Benevento dall'isolamento.

Fonte